• Ultime inserzioni

Come diventare investigatore privato?

Come si diventa investigatore privato?

Questa è una domanda che molti giovani si fanno, attratti dal fascino che indiscutibilmente accompagna la figura dell’investigatore. Rispondere a tale quesito non è altrettanto facile, per questo abbiamo interpellato la “Iuris Investigazioni” di Trani, che gentilmente ci ha concesso del tempo prezioso al fine di chiarire un po’ di dubbi in merito alla delicata questione.

Si stima che gli investigatori privati in Italia siano circa 3.000, ma un vero e proprio censimento delle agenzie investigative sembrerebbe non essere mai stato disposto.

Molti di loro hanno ottenuto la licenza sulla base della normativa del vecchio ordinamento, risalente al 1931, ormai del tutto superato, ergo chi si approccia all’idea di diventare investigatore deve rapportarsi con le nuove norme che disciplinano tale professione.

L’investigatore privato deve possedere molteplici competenze, da quelle informatiche a quelle giuridiche, e spesso conoscenze in ambito ingegneristico, fotografico ecc..

Deve quindi avere una buona preparazione sia tecnica che fisica, parlare una o due lingue straniere potrebbe risultare vantaggioso al fine dell’investigazione che ha per oggetto una persona straniera.

Indispensabile risulta essere la conoscenza della normativa che disciplina la privacy e le leggi specifiche che regolano il mondo dell’investigazione privata.

Per intraprendere questa professione è necessario possedere una laurea in giurisprudenza o economia, oppure un master in criminologia o scienza dell’investigazione. Dopo di che occorre aver svolto un triennio di praticantato presso un’agenzia investigativa certificata ed in regola e aver frequentato corsi di aggiornamento ai sensi del D.M. 269/10.

Sulla base di questo stesso decreto, occorre distinguere tra:

  • Investigatore privato titolare di istituto,
  • Investigatore autorizzato dipendente,
  • Informatore commerciale titolare di istituto,
  • Informatore autorizzato dipendente.

Per diventare investigatore privato titolare di istituto, che poi è quello che i giovani intendono, i candidati devono essere in possesso di un titolo di laurea almeno triennale in discipline come:, Scienze Politiche, Giurisprudenza o Economia, ed aver effettuato un periodo di almeno tre anni di pratica come dipendente presso L’investigatore ha poi l’obbligo di frequentare corsi di perfezionamento in materia di investigazioni private, organizzati da enti riconosciuti e autorizzati dal Ministero dell’interno.

Inutile ricordare che per intraprendere questa professione occorre avere una fedina penale pulita.

Please follow and like us:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.